IL PAZIENTE CARDIOPATICO

Caratteristiche psicologiche del paziente cardiopatico in Riabilitazione Cardiologica

 

Uno degli aspetti più importanti della Riabilitazione cardiologica è l’assistenza psicologica.

Questa punta alla riduzione e remissione di quei comportamenti ansiosi e depressivi che insorgono dopo l’evento traumatico: l’infarto e le coronaropatie in genere, sono elaborate cognitivamente in modo disfunzionale. Questa compromissione della sfera psichica comporta una revisione del concetto di sé, della propria efficienza e forza fisica, nonché delle proprie attitudini professionali, relazionali e familiari. L’intervento psicologico, pur non essendo rigidamente protocollato, agisce schematicamente su queste tre istanze:

  1. Persona
  2. Famiglia
  3. Ambiente

Abbiamo riscontrato che i disturbi nevrotici più frequenti nel periodo postinfartuale o comunque dopo un intervento cardiochirurgico, sono caratterizzati da una patologia ansiosa (con frequenti somatizzazioni e insonnia), depressiva nonché dalla messa in atto di difese reattive (regressione e negazione).

Per ansia s’intende uno stato caratterizzato da una condizione di attesa apprensiva per un pericolo imminente e indefinito, accompagnato da sintomi somatici in gran parte legati ad un’iperattivazione neurovegetativa. Tra le principali manifestazioni somatiche vi sono sudorazione, tachicardia, irrequietezza motoria, vertigini, tensione muscolare.

L’ansia non trova in questo particolare e delicato periodo della vita del paziente un modo per essere scaricata comunemente, come poteva avvenire in fase pre-morbosa, attraverso il fumo o l’alcool. Alcuni soggetti risultano fortemente condizionati dalla paura, altri negano o minimizzano la malattia, altri dimostrano un intenso interesse sul loro stato di salute ponendo ripetute domande.

L’ansia spesso è accompagnata da alterazione sensoriale legata ai cambiamenti repentini delle consuete abitudini di vita: vi è una riduzione degli stimoli ambientali, sociali, affettivi che se non è risolta evolve verso la depressione.

La depressione è un’alterazione della sfera affettiva che si caratterizza sul piano motorio, somatico, emozionale. I tratti principali sul piano motorio sono rappresentati dalla fatica, dal rallentamento delle attività fisiche dal calo energetico generale. Sul piano somatico si riscontra l’insonnia, la riduzione dell’appetito con relativa perdita di peso, calo della libido, qualche disturbo gastroenterico. Il piano psichico è dominato dalla perdita di interesse, tristezza, sensi di colpa, pensieri di morte, calo del rendimento sia in casa che fuori. Quasi sempre la depressione si presenta in ospedale, ma si manifesta maggiormente nel momento in cui si torna a casa. A sei mesi di distanza dall’episodio acuto il 90% dei pazienti colpiti da I.M. mostra ansia, depressione o entrambe.

Il lavoro riabilitativo è quindi teso da una parte alla risposta psicologica alla malattia, dall’altra al quadro cognitivo che ha rappresentato un importante fattore di rischio nel determinare l’insorgenza della malattia coronarica.

Per concludere, l’obiettivo a breve termine della riabilitazione è quello di riadattare il trauma psicologico della malattia a nuovi modelli cognitivo-comportamentali; l’obiettivo a lungo termine affronterà gli aspetti della personalità pre-morbosa e il rapporto di questa con l’ambiente come prevenzione secondaria del fattore di rischio psicologico. Il modello terapeutico ritenuto più idoneo è quello cognitivo-comportamentale associato all’acquisizione di tecniche di rilassamento.

BIBLIOGRAFIA

·        Pancheri P.: Stress, emozioni e malattia coronarica. Angeli Ed., 1988

  • Friedman M., Powell L. H.: The diagnosis and quantitative assessment of type A behavior: Introduction and description of the videotaped structured interview. Integrative psychiatric, 1984
  • Consoli S. : Personalité et Hypertension. Specia, Paris, 1985
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...